Faranno strada, di sicuro. La seconda edizione di “Giovani Artisti per la sicurezza stradale”

1

Il progetto, ideato dalla Polizia Stradale di Ragusa, parte dalla triste evidenza che sulle strade italiane, ogni anno, in tanti sono a perdere la vita (3.385 ultimo dato Istat) e che ancora oggi, la principale causa di morte per i giovani di età compresa tra i 15 ed i 30 anni è l’incidente stradale.
A Ragusa, lo scorso anno, ci sono state 18 vittime sulla strada; sebbene il numero si confermi come valore più basso degli ultimi 15 anni, 10 delle 18 vittime erano motociclisti; 8 di età compresa tra i 15 ed i 30 anni.

Dal momento che il 97% degli incidenti sono causati dal mancato rispetto del Codice della Strada, la Polizia Stradale vuole puntare alla riduzione delle vittime per incidenti stradali anche con questa iniziativa, mettendo insieme la sana allegria, che è l’arte nelle sue varie forme (musica, teatro, ballo ed i fumetti) ed il tema serio della sicurezza stradale, facendo diventare i principali protagonisti del messaggio proprio gli studenti.

La II Edizione del progetto “Faranno strada… di sicuro. Giovani Artisti per la Sicurezza Stradale”, resa possibile grazie al patrocinio del Comune di Ragusa ed alla collaborazione del Provveditorato agli Studi, della Consulta Provinciale Studentesca, alla consulenza del capo redattore de La Sicilia Michele Nania, del Maestro Peppe Arezzo e del Direttore dell’Associazione “Ragusani nel mondo” Sebastiano D’Angelo, porterà i giovani artisti delle scuole superiori della provincia di Ragusa ad esibirsi il prossimo 22 aprile, alle ore 09.30, al Palatenda di Ragusa, di fronte ad un migliaio di studenti loro coetanei (delle scuole; gli Istituti “E. FERMI”, “F. BESTA”, “UMBERTO I”, “G. FERRARIS”, “G.B. VICO” di Ragusa; I.I.S.S. “Q. CATAUDELLA” di Scicli; I.I.S.S “G. LA PIRA” di Pozzallo, I:I.S.S. “E. FERMI”, “G. MAZZINI” e “G. MARCONI” di Vittoria).

manifesto_farannostrada