Sospeso lo sciopero della fame al Comune di Comiso

0

Il sindaco di Comiso, Filippo Spataro è stato contattato dalla Prefettura in merito alla protesta di questi giorni che si è tenuta nell’aula consiliare. Il prefetto Vardè ha comunicato di riferire ai protagonisti della protesta, dunque l’assessore Vittorio Ragusa e le persone con cui ha condiviso l’iniziativa di sospendere lo sciopero della fame e l’occupazione dell’aula consiliare. La prossima settimana, in Prefettura è stato indetto un incontro con l’assessore regionale Caruso.

“L’amministratore regionale”, ha spiegato Vittorio Ragusa: “ha anticipato che ci farà arrivare una prima trance di finanziamento per i cantieri di servizio, nonostante la grave situazione finanziaria della Regione. Colgo l’occasione per ringraziare le persone che in questi giorni mi sono state vicine dimostrandomi la loro solidarietà e il loro affetto. Visto il girotondo di comunicati, colgo altresì l’occasione per chiarire che non ho nulla contro l’onorevole Digiacomo, con cui ho avuto modo di chiarirmi personalmente. Certo, è volata qualche parola in più e per questo mi sono già scusato con lui. Del resto, il signor prefetto – prosegue l’amministratore comisano – riferisce che l’assessore Caruso aveva già ricevuto ripetuti solleciti dall’on. Digiacomo per fare giungere a Comiso il finanziamento dei cantieri”.