In arrivo gli 8 milioni di euro per l’ospedale Giovanni Paolo II di Ragusa

1

Il nuovo ospedale Giovanni Paolo II potrà essere completato. La Regione ha già accreditato le somme mancanti, pari a 8 milioni di euro, utili per i lavori di completamento della nuova struttura ospedaliera in contrada Cisternazzi, nell’immediata periferia di Ragusa.

A dare la notizia direttamente l’assessore regionale alla Sanità Lucia Borsellino, collegata in video conferenza con la sala riunioni di piazza Igea gremita di giornalisti convocati dal manager dell’Asp 7 Maurizio Aricò.

“Si tratta di un finanziamento immediatamente disponibile“, ha sottolineato l’assessore regionale: che arriva nelle casse dell’azienda sanitaria iblea. Il provvedimento è stato emesso il 30 aprile scorso in chiusura dei bilanci 2014. Sono risorse di parte corrente destinate al completamento della struttura sanitaria ragusana“.

Grande la soddisfazione del manager Maurizio Aricò, affiancato dal direttore sanitario Pino Drago e dal direttore amministrativo Elvira Amata. “Non ci sono più alibi adesso”, ha sottolineato Aricò: “la sfida ora passa esclusivamente nelle nostre mani. Dobbiamo dare gambe a provvedimenti e completare il nuovo ospedale Giovanni Paolo II entro la fine del nostro mandato, come del resto abbiamo dichiarato nei mesi scorsi”.

A commentare la notizia anche il deputato regionale Nello Dipasquale.

“Il monoblocco ospedaliero”, ha spiegato Dipasquale: “non sarà dunque un’incompiuta da raccontare in tv, come ha fatto qualche mese fa Striscia La Notizia, ma un moderno ed efficiente polo ospedaliero della nostra regione. I fondi che erano stati chiesti dall’Asp Ragusa sono stati adesso sbloccati e materialmente accreditati nei conti dell’organismo sanitario che potrà dunque attivare tutte le procedure necessarie sia per il completamento dell’opera che per il trasferimento delle strutture mediche dagli altri ospedali, ottenendo così non solo un’azione di razionalizzazione delle spese ma anche l’accorpamento funzionale delle varie unità mediche”.