La Pro Volley Team torna in serie B, a Siracusa esplode la festa biancorossa

3
PVT

Il muro di Federica Zaccaria ha riportato a “casa” la Pro Volley Team.

La serie B è finalmente realtà grazie al netto successo per 3-0, il terzo in stagione, sul sorprendente Volley Etneo. La Pro Volley Team ha chiuso la stagione con uno score di 21 vittorie e 2 sconfitte. Eppure non è stata certo una passeggiata, perché una finale è sempre una finale e le etnee erano gasate dal successo di Messina. Straordinaria la cornice di pubblico che ha offerto il Pala Akradina di Siracusa con una leggera prevalenza di tifo biancorosso. Almeno un centinaio i supporters modicani più quelli aretusei che, trascinate dalle siracusane in forza alla Pvt, si sono schierati con Modica.

Pronti via e Modica subito avanti. 4-1, sembra tutto facile, quasi scritto, ma ecco che arriva la risposta delle giallo blù che grazie ad un parziale di 8-0 si portano sul 4-9. Cutrona manda in campo Arrabito e Zaccaria per Giunta e Licitra. La Pvt lentamente risale la china, nonostante i tantissimi errori gratuiti.  Mazzeo, alla sua ultima partita di una lunghissima carriera, infila una serie positiva di battute. Sul 18-15 nuovo strappo fino al 25-21. Incredibilmente per le etnee vanno a punti solo due giocatrici Santonocito e Dello Monaco, per il resto 18 punti arrivano dagli errori biancorossi tra cui ben 6 battute errate.

Sicuramente più concreta la squadra che tiranneggia il secondo parziale. Si parte con un inquietante 1-5 che presto però diventa 11-6 grazie agli attacchi di Di Emanuele e Piscopo e ai muri di Zaccaria e Cianflone. Arrabito detta i ritmi e si toglie anche qualche sfizio personale che fa sobbalzare la pressione dei tifosi modicani. Finisce 25-12.

Il terzo set è il più equilibrato anche perchè entra in campo Gaia Catania nel Volley etneo che in un solo set mette a terra ben nove palloni. Bombaci gioca sempre su di lei che risponde presente. Si va avanti punto su punto fino alla fine. In un sussulto continuo di emozioni la Pvt ci deve provare ben 5 volte prima di poter fare esplodere tutta la gioia per un traguardo che era l’obiettivo dichiarato, ma non scontato. Adesso è tempo di festa, poi si penserà a programmare il prossimo campionato di B/2 che vuole essere un punto di partenza e non certo di arrivo per l’ambizioso progetto biancorosso.