Gli operatori ecologici di Modica senza quattordicesima. Protesta in Prefettura

1
Modica, sciopero degli operatori ecologici
Una rappresentanza degli operatori ecologici durante una protesta in Prefettura nel mese di agosto

Hanno protestato questa mattina davanti alla Prefettura di Ragusa. Sono gli operatori ecologici di Modica che chiedono il pagamento della quattordicesima mensilità ma soprattutto il rispetto della legge. Nonostante infatti il Comune di Modica abbia pagato ben 550 mila euro alla Ditta Puccia, l’impresa ecologica che gestisce il servizio di nettezza urbana in città, la ditta non ha versato nemmeno un euro ai lavoratori cosa che invece sarebbe tenuta a fare a prescindere dal versamento della somme dovute da parte dell’amministrazione.

A denunciare questa situazione il segretario della Fp Cgil Ragusa Giovanni Lattuca che chiede il rispetto dei dipendenti che nonostante tutto continuano a lavorare per garantire la pulizia della città e delle frazioni balneari. La Cgil in questi anni è stato l’unico sindacato ad interessarsi al problema presentando numerosi ricorsi contro la ditta.

E a questo proposito il segretario Lattuca annuncia che la protesta non si fermerà qui anche perché c’è un’altra questione poco chiara che riguarda i licenziamenti di circa 10 operai che pare siano stati reintegrati su decisione del giudice ma nonostante questo vengono comunque lasciati a casa.

Per tutte queste ragioni il sindacato chiede l’intervento anche della Procura.