Chiusa la scuola Giovanni XXIII dopo il crollo dell’intonaco, lezioni all’Itc ‘Archimede’

1

Questa mattina il sindaco di Modica, Ignazio Abbate, insieme al vicesindaco Giorgio Linguanti e ai tecnici del comune,  ha effettuato un sopralluogo presso la scuola media Giovanni XXIII dopo il cedimento di ieri di una parte di intonaco all’ingresso del Corpo B.

Già questa mattina l’impresa incaricata dal Comune ha incominciato i lavori di verifica e di distacco nella zona interessata. Dall’analisi della problematica si evince un danno non strutturale ma limitato all’intonaco, non causato da infiltrazioni ma dalla vetustà dello stesso. Alla luce di ciò si è deciso di estendere la verifica puntuale con la ditta specializzata in tutta la scuola.

“Per garantire la massima sicurezza degli alunni e del personale scolastico si è deciso di estendere l’ordinanza di chiusura all’intero edificio per tutta la durata dei controlli. Per garantire la continuità didattica, di concerto con la Provincia e il dirigente dell’Istituto Commerciale, si è deciso di spostare le classi nel vicino plesso dell’ITC Archimede. Ringrazio il dirigente della Provincia e il Dirigente Scolastico per la disponibilità mostrata. La ditta incaricata che aveva già un appalto in essere per la manutenzione degli edifici scolastici, provvederà alla rimozione e al ripristino delle parti interessate. Abbiamo preso questa decisione perché vogliamo rassicurare i genitori degli alunni che la scuola riaprirà solo quando ci saranno tutti i requisiti di sicurezza”.