Sedici anni per l’omicidio della suocera. Mai ritrovato il corpo dell’anziana donna

8

Sedici anni e interdizione dai pubblici uffici. E’ questa la condanna che la Corte d’assise d’appello di Siracusa ha comminato a Giuseppe Maurici, 49 anni, residente a Santa Croce. 

La notizia è stata riportata dal Giornale di Sicilia.

L’uomo è accusato della morte della suocera Maria Di Martino, ragusana di 79 anni, disabile, scomparsa nel nulla il 22 febbraio 2005.

La Corte d’ Assise ha riqualificato il capo d’imputazione in omicidio preterintenzionale aggravato.

Il corpo della donna non è stato mai trovato anche se nel dicembre scorso la polizia di Ragusa lo ha cercato anche nella fondamenta della casa dell’imputato ma senza esito.