Attraversare lo stretto a nuoto: il sogno e la tenacia di Salvo Tenaglia

20
Ragusah24 - salvo tanaglia

Un sogno nel cassetto: attraversare a nuoto lo stretto di Messina.

Era questo il desiderio di Salvo Tenaglia, trentenne vittoriese, che ieri ha realizzato questa impresa, preparata in ben due anni.

Una traversata di 3 km e 200 metri, completata in 58 minuti.

L’idea – ci racconta Salvo – nasce nell’estate di 2 anni fa quando io e i miei cugini abbiamo nuotato nel mare di Scoglitti da spiaggia 22 alla Lanterna per circa 1,5 Km. E al termine di quella nuotata mi sono detto: perchè non allenarsi e tentare lo stretto di Messina?“.

In mente il sogno di un’impresa particolare, ma ovviamente non sono mancati i timori.

Prima del tragitto ho avuto delle esitazioni – continua Salvo – la sera prima non ho chiuso occhio e ho passato la notte in bianco in preda all’ansia. In mattinata prima di partire ho visto il mare blu profondo e la Calabria di fronte e diciamo che l’ansia ha continuato a crescere.  Alla fine mi sono fatto coraggio e senza pensarci troppo,  mi sono tuffato e ho nuotato fino a Scilla… il mare blu e la paura dello squalo, (nei giorni precedenti era uscito un articolo sull’avvistamento di un esemplare bianco) mi hanno fatto nuotare velocemente, più veloce dei miei tempi normali“.

Salvo Tenaglia con la sua eccellente impresa ha fatto comprendere quanto siano importanti la tenacia, il coraggio e i sacrifici per raggiungere i propri sogni.

Oggi anche il sindaco di Vittoria, Giovanni Moscato, si è complimentato con lui.