Mare, ‘baciuzzi’ e preghiere per ricordare Adele con un sorriso

16

L’hanno uccisa per un odio insensato, con disumanità e freddezza. Insieme ad altra gente, spinti da un fanatismo senza dio.

Ma per ricordare Adele non c’è stato spazio per la retorica della vendetta e del rancore.

Una festa, tra sorrisi e preghiere, a Punta Secca per il ricordo di Adele Puglisi, la donna uccisa lo scorso anno in un attentato a Dacca, in Bangladesh.

In 120 hanno partecipato alla traversata nel mare che lei amava tanto. C’erano soprattutto i bambini. C’era Matteo, il fratello di Adele, c’erano tanti amici.

Una corona di fiori, mille ‘baciuzzi’ per Adele, che in serata è stata ricordata nella messa celebrata a Punta Secca.