Dalle arti marziali alla pallanuoto: il nuovo progetto della City Gym di Ragusa

21

Potenziare l’attività agonistica in uno specifico sport sfruttando anche altre discipline: questa l’innovazione proposta dall’A.S.D. City Gym di Ragusa che, prima in Italia, adotta l’esempio di sempre più numerose squadre nazionali di Pallanuoto. La società, da anni punto di riferimento per le arti marziali, come dimostrano i suoi numerosi atleti nella rappresentativa italiana, quest’anno diventa polisportiva e inizia un percorso agonistico anche nella pallanuoto maschile con un approccio e un metodo nuovi, mai visti a Ragusa.

La City Gym affianca ai quattro allenamenti in vasca, altri due in palestra, dedicati alle arti marziali, volti a sviluppare nei giovani atleti una sempre maggiore consapevolezza del proprio corpo e a studiare contatti fisici e dinamiche che si creano in acqua. Un progetto ambizioso quello intrapreso lo scorso settembre dagli allenatori Alfio e Alessio Nifosì -ex pallanuotisti ma soprattutto tecnici qualificati a livello nazionale sia nella pallanuoto che nelle arti marziali- con i giovani atleti, classi 2004-1999, che affronteranno il campionato regionale di promozione ormai alle porte (prima partita il4 marzo a Catania).

Il 2016-2017 è quindi anno di debutto per i giovani pallanuotisti ma soprattutto inizio di un progetto pluriennale che mira, oltre al singolo campionato, a un obiettivo più a lungo termine. Spiegano i tecnici: “Quello che vorremmo creare è un percorso di crescita non solo agonistica ma soprattutto formativa, in cui l’atleta diventi sempre più consapevole dei propri punti di forza e dei propri limiti da superare, ma anche di come all’interno di una squadra la vittoria sia data principalmente dalle dinamiche di gruppo”.