La Pasqua a Modica: un ‘tappeto di gente’ per la Madonna ‘Vasa ‘Vasa’

11

Boom di presenze per la Pasqua modicana. Si parla di 50 mila, tra modicani e turisti, che fra ieri mattina e ieri sera, si sono dati appuntamento nella città della Contea. Quest’anno come non mai, infatti, la festa della Madonna Vasa Vasa ha suscitato tantissima emozione, unendo in un solo momento ciò che di più caro hanno i modicani: la Madonna e San Giorgio. Ed infatti ieri sera la scalinata del Duomo del Santo Cavaliere era ricoperta da un tappeto di gente per assistere ad un evento che passerà alla storia: per la prima volta infatti il simulacro del Cristo Risorto e della Madonna, scortati dall’Associazione Portatori di S.Giorgio, hanno raggiunto la scalinata della Chiesa Madre, dove è avvenuto il primo bacio, e poi hanno varcato il portone e attraversando la navata centrale si sono nuovamente baciati proprio ai piedi dell’altare centrale, sotto lo sguardo attento di San Giorgio.

Un momento solenne, accompagnato dall’immancabile musica della banda musicale città di Modica “Belluardo-Risadelli” guidata dal maestro Corrado Civello e dai giochi pirotecnici che hanno illuminato il cielo salutando i due simulacri all’uscita dalla Chiesa, dove si è anche tenuto un momento di preghiera. La processione poi ha ripreso il suo cammino ed è tornata nella parte bassa della città, dove il Cristo Risorto e la Madonna, erano attesi per gli altri baci, allo Stretto, in Piazza Matteotti e in piazza Monumento, prima di fare rientro nella Chiesa di Santa Maria dì Betlmen da dove erano partiti subito dopo la messa presieduta da Monsignor Giuseppe Sciacca, della Santa Sede, insieme a Monsignor Angelo Giurdanella, Vicario Generale in rappresentanza del Vescovo di Noto Antonio Stagliano’ e da Don Antonio Maria Forgione, parroco di Santa Maria, che ha fortemente sostenuto come ogni anno la festa contribuendo alla sua riuscita.

Così come grande sostegno è stato dato dall’amministrazione comunale di Modica, in primis dal sindaco Ignazio Abbate, che già dallo scorso anno, ha fortemente creduto nelle potenzialità di questo appuntamento serale, andando contro alle critiche e alle lamentele dei sostenitori della “tradizione”. Una piccola parte, a quanto pare, visto il numero di persone che ieri ha assistito alla festa. Come dicevamo infatti sono state veramente tante le presenze. Turisti provenienti da ogni parte d’Italia e del Mondo non sono voluti mancare all’ appuntamento della Madonna Vasa Vasa, sia nella sua veste tradizionale, con il primo bacio alle dodici in punto in Piazza Monumento che di sera, nella suggestiva cornice di una Modica illuminata a festa.