Nuovo ospedale, l’Asp: “Trasferimento prosegue secondo programma”

4
Immagine di repertorio

Sono ore di confusione quelle che accompagnano la fase di trasferimento dei reparti dall’ospedale civile al Nuovo ospedale di Ragusa “Giovanni Paolo II”.

Dopo la notizia del sequestro di atti (anche se parte si tratti di acquisizione) da parte della Guardia di Finanza, c’era il timore che si possa bloccare il trasferimento stabilito secondo un dettagliato cronoprogramma.

Ma questa mattina il manager dell’Asp, Maurizio Aricò, ha fatto sapere che il programma non subirà modificazioni. 

È attesa una nota dell’azienda nel pomeriggio di oggi.

L’acquisizione riguarderebbe documenti relativi alle gare d’appalto per il trasferimento nella nuova struttura.

Non sarebbe, però, stato apposto alcun sigillo.