Minori stranieri non accompagnati, un seminario per gestire accoglienza e integrazione

20

Si terrà il 29 Settembre, a partire dalle ore 9.00, nell’Aula magna della Scuola per Assistenti Sociali “F. Stagno D’Alcontres”, il seminario di studi “Diritti e prospettive per i Minori stranieri non accompagnati alla luce della legge Zampa”.

La realtà dei Minori stranieri non accompagnati (M.s.n.a.) rappresenta oggi un tema di crescente attualità, che pone molteplici interrogativi sulla gestione delle politiche per una loro reale accoglienza e integrazione sociale. I dati del Ministero dell’Interno ci dicono che i M.s.n.a. in Italia sono circa 26mila, e il 10% di questi è di età inferiore a 14 anni. Gran parte di essi viene ospitata in Sicilia e il territorio ibleo, da tempo periferia avanzata in questo campo, intende ricercare risposte efficaci per prendersene cura nel modo migliore. La recente legge Zampa (n.47/2017) ha introdotto rilevanti novità normative che conferiscono nuovi diritti ai M.s.n.a. e introduce la figura del Tutore volontario, che deve essere adeguatamente scelto e formato, chiamando in causa diversi soggetti istituzionali e sociali. La Scuola “F. Stagno D’Alcontres”, istituzione sempre attenta alle tematiche sociali, insieme all’Università di Messina, di concerto con la Prefettura e la Questura di Ragusa, il Comune di Modica e l’Ordine regionale degli Assistente Sociali, vogliono offrire un’opportunità di formazione e confronto multidisciplinari, cui daranno il loro prezioso contributo esperti delle Istituzioni pubbliche, del Mondo accademico e professionale e del Volontariato sociale.

Parteciperanno ai lavori, che saranno introdotti dal Direttore della Scuola Dott. Gian Piero Saladino, in qualità di relatori il Giudice onorario del Tribunale per i Minorenni di Catania Dott. Sergio Fisicaro, la Dirigente dell’Area Immigrazione della Prefettura di Ragusa Dott.ssa Rosanna Mallemi e il Dirigente dell’Area Immigrazione della Questura di Ragusa Dott. Valerio D’Amato. Curerà gli aspetti legali l’Avvocato Alessio Fasulo di Save the Children, quelli antropologici saranno trattati da Ricercatrice dell’Università di Messina Giuliana Sanò. Gli aspetti sociali saranno curati dal Segretario dell’Ordine nazionale degli Assistenti Sociali Dott.ssa Maria Concetti Storaci e la Direttrice della Casa delle Culture di Scicli, la Dott.ssa Giovanna Scifo, parlerà di alcune esperienze sul campo. Gli aspetti psicologici saranno affrontati dalla Dott.ssa Marianna Cento di Terres des hommes. Le conclusioni saranno tratte dal Rappresentante Legale della Scuola P. Ferdinando Di Stefano s.j. e sono previsti i saluti istituzionali del Prof. Berardino Palumbo dell’Università di Messina, del Prefetto di Ragusa Dott.ssa Maria Carmela Librizzi, dal Sindaco di Modica Ignazio Abbate e dal Presidente dell’Ordine regionale degli Assistenti Sociali Dott. Giuseppe Graceffa.

 

Clicca Qui per il programma.

Al Consiglio dell’Ordine regionale degli Assistenti Sociali è stato richiesto l’accreditamento dell’evento ai fini della formazione continua e per gli Studenti del Corso di Laurea in Scienze del Servizio Sociale il seminario di studi è stato inserito nelle attività di Tirocinio obbligatorie e che la Scuola gestisce in convenzione con l’Università di Messina.