Festa dei nonni, due appuntamenti all’Alberghiero e al Boccone del Povero

9

La giornata dei nonni è diventata negli anni una festa sempre più diffusa. In tutto il mondo si organizzano eventi, incontri, festeggiamenti per dare valore alla figura dei nonni.

“Per noi, della cooperativa SoliMai, della Caritas diocesana di Noto e Fondazione Madre Teresa di Calcutta – si legge in una nota – è diventato, invece, un continuare a prenderci cura di piccoli e anziani, un’occasione d’incontro e di relazione con coloro che rappresentano i poli della vita, spesso dimenticati, in una società che emargina gli anziani e abbandona i bambini.

Gli anziani sono parte essenziale della comunità cristiana e della società in quanto rappresentano le radici e la memoria di un popolo. Gli anziani continuano a scuoterci e a interrogarci, al fine di dare il giusto valore alle persone, alle cose, al tempo; un tempo che trova il suo più alto compimento nella condivisione. Quest’anno abbiamo voluto celebrare questa festa, infatti, coinvolgendo i ragazzi dell’Istituto Alberghiero, i loro nonni e i nostri amici del Boccone del Povero, che rappresentano idealmente i nonni della città di Modica, e mettendo insieme alcuni ingredienti importanti, come la relazione, il cibo e la tavola che tutti unisce.

Facendo festa oggi insieme, ma anche durante l’intero anno in cui i ragazzi hanno lavorato in classe e a casa con i loro nonni, vogliamo dare valore alle nostre tradizioni, a partire da quelle culinarie tipiche del nostro territori.
Trova il tempo è il titolo che abbiamo pensato per la realizzazione di questo evento che si terrà nella mattinata di lunedì 2 ottobre presso l’Istituto Alberghiero con il concorso “Le ricette dai nonni ai nipoti”, aperto alle ore 11.00 con il saluto del Sindaco e continuerà con la presentazione dei lavori che gli alunni hanno prodotto durante l’a.s. 2016-2017.

Il pomeriggio vedrà protagonista l’Oasi Cusmaniana – Boccone del povero, dove dalle 16.00 alle 18.00 si terrà uno sketch, a cura della Cooperativa SoliMai e dei ragazzini di Crisci ranni.
In questa giornata rifletteremo anche sul rapporto tra nonni e nipoti, tra vecchie e nuove generazioni nel nostro territorio, attraverso la visione di brevi filmati e gli interventi di quanti hanno pensato e appoggiato questo progetto”.