Maria Rita Schembari è la candidata a Sindaco del centrodestra di Comiso

233

Al grido di “La tua voce merita di essere ascoltata”, ieri pomeriggio al Teatro Naselli di Comiso si è svolta l’assemblea cittadina dei consiglieri di opposizione. Un momento di incontro e di confronto, per lanciare proposte programmatiche per la città, chiamata al voto in primavera, per ascoltare le istanze dei cittadini e da queste partire per stilare un programma condiviso e incentrato sulle problematiche.

Dall’assemblea è venuto fuori anche il nome del candidato a sindaco della coalizione di centrodestra che, senza grosse sorprese, è quello di Maria Rita Schembari, attuale capogruppo di Comiso Vera in consiglio comunale. “Il gruppo dei consiglieri di opposizione, e gran parte delle persone presenti, hanno chiesto la mia candidatura, e se è questa la volontà di tutti accetterò di buon grado – sono state le prime parole di Schembari, che continua – se, però, entro la fine del mese o dopo le elezioni del 4 marzo, si dovesse fare avanti qualcun altro o dovesse emergere qualche nome espressione della società civile, sono assolutamente disponibile a sottopormi alle primarie o alla valutazione dell’assemblea”.

Se la candidata unitaria e definitiva, com’è facilmente ipotizzabile, dovesse essere lei, Schembari afferma di essere pronta ad affrontare questa sfida impegnativa “con lo spirito della concretezza che è tipico della compagine di centrodestra ma soprattutto delle donne, con la capacità di programmare e di misurarsi con la realtà delle cose senza fare promesse assurde, puntando alle cose essenziali: la valorizzazione del centro storico e delle bellezze di Comiso, la possibilità di intercettare a dovere i flussi turistici, le opere pubbliche, il rimanere costantemente in ascolto della città”.

Maria Rita Schembari si è detta molto contenta per la partecipazione all’assemblea di ieri, anche perché hanno presenziato persone non strettamente legate al mondo della politica ma espressione delle varie realtà locali e imprenditoriali, che hanno portato la loro voce, le loro richieste e il loro punto di vista sulle condizioni attuali della città e sulla Comiso che vorrebbero.