Modica, una folla per l’ultimo saluto a Iacopo a San Pietro

6382

Un lungo e commosso applauso ha salutato Iacopo Palazzolo sulla gremita scalinata della chiesa di San Pietro. La città e il clero cittadino si sono stretti intorno alla famiglia del giovane per i funerali che si sono svolti questa mattina.

“Quando sabato scorso è trapelata questa notizia che nel giro di pochi minuti è arrivata a tutti, i nostri cuori sono stati trapassati da un tragico evento che ci ha sconvolto tutti”, ha detto fra Antonello Abbate durante l’omelia.

“Spesso non ci rendiamo conto di come sia difficile il lavoro della campagna. Ma Jacopo lo faceva con passione e con quel sorriso sempre sulle labbra che lo contraddistingueva”.

Tanti gli amici e i compagni di scuola, insieme ai professori e ai cugini che hanno preso la parola per ricordare il giovane 14 enne deceduto sabato pomeriggio in seguito all’aggressione da parte di un bovino nell’azienda di famiglia in contrada Torre Cannata a Modica.

Tutti ne hanno voluto ricordare il sorriso che non lo lasciava mai. Un “gigante buono” come lo hanno descritto che dal suo un “metro e ottanta di altezza proteggeva tutti. Continua a sorridere Jacopo e a proteggerci da lassù”.