Celebrato il 167° anniversario della Polizia di Stato

220

La Polizia di Stato ha celebrato ieri, all’Auditorium Vincenzo Ferreri di Ragusa Ibla, il 167° Anniversario della Fondazione.

Il Questore Salvatore La Rosa e il Prefetto Filippina Cocuzza, hanno reso gli onori ai caduti della Polizia di Stato, presso il cippo loro dedicato in Questura, sulle note del “Silenzio di Ordinanza”, insieme ad una rappresentanza dell’Associazione Nazionale della Polizia di Stato, momento di sentita commozione per i funzionari e tutto il personale intervenuto.

Alle ore 17.30 all’Auditorium San Vincenzo Ferreri di Ragusa Ibla, dopo l’intervento del Questore, gli uomini e le donne della Polizia di Stato, sono stati premiati dalle Autorità presenti.

Presente l’intera formazione della Polizia di Stato, con le auto e le moto, completata da una pattuglia della Polizia a cavallo in alta uniforme e una squadra cinofila. Quest’anno ha rappresentato la storia del Corpo anche l’eleganza di una vettura proveniente direttamente dal Museo delle auto storiche della Polizia di Stato di Roma, l’Alfa Romeo 2000 sprint del 1961, utilizzata per il servizio di volante e prodotta in soli 700 esemplari fra il 1960 e il 1962 e la moto Guzzi Falcone 500.

All’Auditorium Vincenzo Ferreri, il tenore Aldo Caputo, che, nel tempo si è esibito anche insieme alla Banda della Polizia di Stato e nei maggiori teatri d’opera del mondo, ha eseguito l’Inno d’Italia e la Preghiera del poliziotto oltre ad alcuni brani tratti dal suo repertorio operistico. Il Maestro Ruben Micieli, illustre rappresentante del nostro territorio per la magia del suo pianoforte, ha eseguito brani di Chopin e di Puccini.