Scene da film di gangster a Scicli. Giovane minacciato col fuoco e poi con un’ascia

2914

Operazione dei carabinieri che hanno disarticolato un gruppo di giovani ritenuto dedito allo spaccio di droga. Le indagini sono iniziate a novembre dello scorso anno. La figura di maggiore interesse investigativo è stata quella di Sandrix Vincenzo Musumeci, 21 anni, di Scicli. Con la complicità di un tunisino avrebbe piazzato una grossa quantità di marijuana e cocaina anche tra giovanissimi. Nel corso delle indagini è emersa anche una storia drammatica. Il 21enne avrebbe accusato un altro giovane di Scicli di avergli rubato alcune piantine di marijuana. Lo avrebbe allora più volte minacciato di consegnargli 500 euro a titolo di ‘risarcimento’. Poi avrebbe deciso di farsi ‘giustizia’ da sé: lo avrebbe portato in una cella frigorifera al momento non utilizzata, usando un cannello del gas per intimorirlo. Il fuoco per fortuna non ha raggiunto il viso della vittima, ma gli ha causato ustioni alle braccia. Poi con un’ascia voleva mozzargli le dita di una mano. Solo l’arrivo di alcuni conoscenti della vittima hanno interrotto quella scena dell’orrore. Il 21enne è ora ai domiciliari per tentata estorsione aggravata, lesioni personali aggravate e detenzione di droga ai fini dello spaccio. Il tunisino che lo ‘collaborava’ è stato colpito dal provvedimento dell’obbligo di dimora.