Una ‘dichiarazione’ d’amore per la città, scritta in versi latini

128

In un periodo in cui Vittoria è al centro di notizie di cronaca assai gravi, ci sono segnali di speranza che è bene far emergere. Piccoli segni, dirà qualcuno, ma di speranza. Perché vengono dai giovani che spesso portano alto il nome della città, mostrando come c’è un tessuto ‘buono’ che va valorizzato.

Gianluca Vindigni è un giovane vittoriese, laureato in lettere classiche all’Università di Catania. Ha una grande passione, come abbiamo raccontato anche sulle pagine del nostro giornale: la lingua latina. Lingua morta? Assolutamente no, tant’è che ha composto due carmi in esametri dattilici, interamente in lingua Latina, dedicati rispettivamente a Vittoria e a Scoglitti. Li ha donati al comune di Vittoria. La commissione prefettizia li ha fatti stampare in pergamena e qualche settimana fa sono state lette in pubblico dallo stesso Gianluca Vindigni in una cerimonia nella sala delle Capriate.

Ora sono state incorniciate per poterle appendere e renderle note ai cittadini e ai turisti. Probabilmente verranno posizionate una a palazzo Iacono e un’altra nella sala delle Capriate.

Guarda il servizio di Video Regione: