Adesso basta violenze sugli animali! La nota de Il Lungo Baffo

201

Pubblichiamo la lettera dell’associazione Il Lungo Baffo in merito all’ennesimo episodio di violenza ai danni degli animali, nell’ultimo caso di un gattino.

“Dopo l’ennesimo atto di brutale violenza contro un essere indifeso, le nostre coscienze non possono più tacere, la misura è davvero colma, e Il Lungo Baffo, in attesa che chi di dovere intervenga, ha deciso di scendere in campo con ogni mezzo legale per fermare questo scellerato psicopatico, provvedendo a sporgere denuncia contro ignoti e far sentire la propria voce in tutte le sedi competenti.

La preoccupazione è che si tratti di un sadico, probabilmente psicolabile e quindi pericoloso per la società civile, decisamente un potenziale serial killer e non solo di animali: adesso si è “divertito” a uccidere un gattino di un mese, cosa vi fa pensare che non ripeterà queste violenze su un bambino, o su un disabile o su una ragazza che rientra a casa la sera? In America gesti simili vengono seguiti con attenzione, l’FBI ha condotto studi sui serial killer di animali proprio perchè è altissima la probabilità che evolvano in serial killer di esseri umani. Il Lungo Baffo promette guerra senza quartiere a questo pericoloso criminale, e lo farà sia rivolgendosi alle forze dell’ordine sia ponendo in essere tutte le attività necessarie per scrivere la parola “fine” a questi atti riprovevoli, lo farà denunciando e denunciando e denunciando, lo farà utilizzando tutti i mezzi di comunicazione, lo farà chiamando tutte le persone civili e sensibili a far sentire la propria voce, con volantinaggio, manifesti, e con qualsiasi altra iniziativa utile”.