Positivo al Coronavirus, va a fare la spesa. Rischia fino a 12 anni

7620
Immagine di repertorio

È risultato positivo al coronavirus ma è andato ugualmente a fare la spesa. 

È successo a Sciacca, dove un inserviente dell’ospedale, invece di stare in autoisolamente è uscito da casa  per andare a fare la spesa. Adesso è indagato dalla Procura di Sciacca che ha aperto un’inchiesta per concorso colposo in epidemia e inosservanza delle normative disposte per far fronte all’emergenza Coronavirus.

Il reato di epidemia colposa nella forma aggravata è punito fino a 12 anni.