Il 29 maggio si attende il report per individuare i livelli di rischio tra regioni

133

Tra una settimana esatta, un’altra nuova scadenza per cui partirà il count down. Il 29 maggio arriverà il report settimanale del monitoraggio della curva epidemiologica che supporterà, o meno, la possibilità di dare il via libera agli spostamenti tra le regioni. Ad oggi, la libertà di movimento è soltanto all’interno della propria regione di residenza. Dal 3 giugno — come previsto dal DPCM in vigore — ci si potrà spostare su scala nazionale, con delle limitazioni che saranno stabilite dai governatori regionali in base ai criteri che saranno forniti dal governo nazionale. Certamente non ci sarà alcun limite tra regioni che si trovano allo stesso livello di rischio e ciò sarà appurato in base ai dati che settimanalmente ciascuna regione comunica al Ministero della Salute. L’incrocio dei dati fornirà il quadro per l’assegnazione del livello di rischio. L’attesa dunque adesso è per il 29 maggio.