Davide Bocchieri presenta il suo ultimo lavoro sul territorio ibleo: “Vischioso disincanto”

188

Venerdì 11 settembre, a partire dalle ore 19.30, presso l’Area City, il giornalista Davide Bocchieri incontrerà il pubblico per discutere sui numerosi temi trattati in “Vischioso disincanto”. Uno studio sul valore simbolico che, fin dagli anni ’50, ha avuto l’estrazione del petrolio nella città di Ragusa e nell’immaginario collettivo dei suoi abitanti: coinvolgimento delle maestranze locali, prospettive di occupazione e promesse di un “miracolo” economico perenne.

 L’evento, promosso da Generazione Zero, si svolge nell’ambito delle attività di Scuola Permanente, in collaborazione con GLS – Giovani Legalità Sport, Centro Servizi Culturali Emanuele Schembari ed è patrocinato dal Comune di Ragusa.

L’iniziativa costituisce un’opportunità per conoscere più da vicino i dettagli di una ricerca antropologica che si intreccia con la storia delle lotte sindacali e, soprattutto, delle prime lotte ambientaliste della città.

Davide Bocchieri: “Questo lavoro di tesi è poco più di uno spunto, che si collega ad altri lavori e vuole avviare confronti per nuovi studi. Per questo l’incontro di venerdì sera può ben definirsi un dialogo, più che una mera presentazione. Dalle miniere d’asfalto di Tabuna ai pozzi di petrolio, in appena quattro chilometri si snoda la parte centrale dello sviluppo industriale della città: dalla pece, al petrolio fino all’eolico. Ma quella rimane l’unica grande pala nel cuore della città. Una vasta area quasi totalmente sconosciuta, che ha ancora da restituire storia e storie”.

Nel rispetto della normativa anti-Covid, gli ingressi saranno contingentati ed è dunque necessaria la prenotazione. Si ricorda l’uso obbligatorio della mascherina.

Ingresso gratuito.

Per info e prenotazione:

WhatsApp – 3293331005

Email – [email protected]