Catania frena la movida: dopo le 23 stop a cibo e bevande in strada

145

Il vicesindaco di Catania Roberto Bonaccorsi nella qualità di sindaco ha emanato un’ordinanza che vieterà ai pubblici esercizi come bar, pub, ristoranti, di vendere alimenti e bevande da asporto dalle 23 fino all’orario di chiusura, per contrastare l’aumento di casi di positività al Coronavirus.

Analogo divieto vale per gli esercizi di vicinato (salumerie, panifici, supermercati, ecc…) a decorrere dalle 21.30. Con il provvedimento, inoltre, è vietata la consumazione di alimenti e bevande dopo le ore 23 sulle pubbliche vie e piazze.

Resta consentita la consumazione all’interno dei locali e negli spazi esterni autorizzati dall’amministrazione, così come la consegna a domicilio fino alle 2.