Troppa gente e ballo non autorizzato, multato un lido

1994

I Carabinieri della Compagnia di Modica nel corso del weekend appena trascorso hanno svolto un servizio serrato ed esteso a tutto il territorio volto a prevenire condotte scorrette da parte dei cittadini e soprattutto assicurare ai più giovani una movida sana ed in sicurezza.

A Modica, il Nucleo Operativo e Radiomobile ha tratto in arresto in flagranza un uomo per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti. Nel corso del controllo del territorio i militari dell’aliquota radiomobile avevano raccolto informazioni in merito ad un frequente andirivieni da casa di un soggetto modicano di 36 anni. Nella mattinata di sabato è scattato il blitz che ha condotto a rinvenire all’interno dell’abitazione 125 grammi di marijuana e due piante alte circa 60 cm. della stessa sostanza. La droga immessa sul mercato avrebbe fruttato oltre 500 Euro. L’uomo è stato arrestato e posto a disposizione del Pubblico Ministero di turno della Procura di Ragusa, per il successivo giudizio. Lo stupefacente sequestrato sarà analizzato dai competenti laboratori analisi.

Nel pomeriggio di ieri, i militari della Stazione di Marina di Modicanel corso del controllo del territorio, volto anche alla verifica del rispetto delle disposizioni di contenimento del contagio da COVID19, svolto in coordinamento con le altre Forze di Polizia, hanno eseguito un controllo ad un lido di quel litorale, spesso frequentato da giovanissimi. L’attività ha permesso di accertare violazioni alla normativa nazionale: la presenza di un numero di clienti superiore al consentito, il mancato rispetto delle regole di distanziamento nonché il mancato uso dei dispositivi di protezione da parte dei clienti, ed un’attività danzante non autorizzata con dj e ballo senza alcuna autorizzazione. Il gestore è stato contravvenzionato ed il locale è stato oggetto di sospensione dell’attività imprenditoriale per 5 giorni.

Nel corso della serata a Cava d’Aliga, i militari dell’aliquota Radiomobile sono intervenuti per un sinistro stradale che aveva coinvolto due veicoli. Un conducente è stato sottoposto al test per verificare la guida in stato di ebbrezza. Il giovane di 22 anni, ragusano, è stato trovato con tasso oltre il consentito ed è stato denunciato a piede libero per guida in stato di ebbrezza.

Le attività di controllo del territorio proseguiranno in tutti i comuni con particolare attenzione ai più trafficati assi viari ed ai luoghi di ritrovo dei giovani, al fine di garantire una movida sicura e contenere condotte scorrette.