Ubriaco e armato cercava di introdursi a casa della ex. Arrestato pozzallese

711

Nella serata del 18 novembre i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Modica hanno tratto in arresto N.S., 45enne pozzallese, separato non legalmente, disoccupato, già noto alle Forze di Polizia, ritenuto responsabile dei reati di atti persecutori, porto di armi o di oggetti atti ad offendere e violazione del provvedimento di allontanamento dalla casa familiare, misura cautelare cui era già sottoposto.

Intervenuti tempestivamente su segnalazione della ex moglie presso l’abitazione della stessa, i militari dell’Arma hanno sorpreso l’uomo, in evidente stato di ebbrezza alcolica, nell’intento di introdurvisi con la violenza. Bloccato e perquisito veniva trovato in possesso di due coltelli a serramanico e una mannaia, contestualmente sequestrati. Dopo le formalità di rito l’uomo, destinatario nel 2020 della misura di allontanamento dalla casa familiare per reiterati episodi di violenza nei confronti della coniuge, è stato ristretto in regime di arresti domiciliari come disposto dalla competente A.G.