Trofeo del Mare, al lavoro per l’appuntamento in programma a settembre

141

Sinergia e voglia di fare bene, per la promozione e la tutela del mare in generale e per la buona riuscita dell’evento nello specifico. Il patron del Trofeo del Mare, Mimmo Pedriglieri, ha incontrato la Direttrice del Porto Turistico di Marina di Ragusa, Germana Lombardo, e insieme hanno tracciato le linee guida sulle quali dovrà muoversi la macchina organizzativa del premio, giunto quest’anno alla 22esima edizione. Il 2 e il 3 settembre 2022 sono le date da segnare in agenda, e che vedranno i premiati, sui cui nomi è ancora al lavoro il nuovo comitato tecnico – scientifico, salire sul palco della kermesse per ricevere il giusto riconoscimento per la propria vita dedicata al mare e alla tutela degli ecosistemi marini. “E’ stato un incontro cordiale e improntato alla disponibilità e alla collaborazione, – ha dichiarato Pedriglieri – e sono contento di dire che anche quest’anno ci sono tutte le premesse per organizzare un evento di altissimo livello. Con la direttrice Lombardo, abbiamo gettato le necessarie basi organizzative e logistiche e sono sicuro che, sull’asse Sicilia-Malta, riusciremo a richiamare al porto turistico di Marina di Ragusa i nomi più importanti che ruotano attorno al pianeta mare. Il Trofeo, negli anni, è cresciuto molto e bene e ha saputo richiamare nomi altisonanti e prestigiosi. Penso ai compianti Enzo Maiorca e Sebastiano Tusa, ma penso anche a Mariasole Bianco, a Monica Blasi, a Donatella Bianchi, a Regina Egle Liotta Catrambine e a quanti hanno ricevuto la menzione speciale e non mancano di farci sentire la loro vicinanza. Abbiamo raccontato tantissime storie straordinarie, anche di gente comune che del mare vive e che il mare se lo porta nel cuore ovunque vada. Da 4 anni, il Premio ha tagliato il traguardo della maggiore età, e continua a guardare al futuro con la stessa voglia di fare, di dire e di esplorare che, 22 anni fa, ci ha spinti ad imbarcarci in questa avventura. Del resto, come profondi e a tratti inesplorati sono i fondali marini, allo stesso modo questo premio ha ancora tanto da dare e regalare. E in questo cammino, è importante sapere di avere accanto a noi le istituzioni sempre attente e disponibili ad ogni nostra esigenza. Nel ringraziare, dunque, la dr.ssa Lombardo per la disponibilità e l’accoglienza riservata al sottoscritto e al Premio che rappresenta, andiamo avanti e procediamo spediti verso la meta”.