Primo maggio in piazza a Ragusa, contro tutte le guerre

122

Il Gruppo Anarchico di Ragusa, La CUB-Confederazione Unitaria di Base, il Comitato di Base NO MUOS e il Circolo Lebowski, organizzano una presenza in piazza S. Giovanni a Ragusa per il 1° Maggio.

“La giornata internazionale quest’anno – spiegano i promotori – avrà un carattere antimilitarista; verrà ribadito il NO a tutte le guerre, nel segno di un’opposizione coerente ad ogni tipo di armamento, di esercito, di industria militare, di commercio di armi. Un NO deciso alle spese militari, portate dal governo italiano a 104 milioni di euro al giorno, con fortissime ricadute sui lavoratori e le loro famiglie e sui cittadini tutti in termini di aumento dei prezzi dei beni di prima necessità e di tagli alla spesa sociale.

Essere contro tutte le guerre significa non parteggiare per nessun fronte militare, contestando lo scontro armato tra Russia e NATO che ha come scenario l’Ucraina, e di cui a soffrirne sono le popolazioni vittime dei bombardamenti e le migliaia di persone che protestano in Russia e vengono incarcerate.

Essere contro tutte le guerre vuol dire agire a casa nostra per la smilitarizzazione del territorio. La Sicilia rappresenta la punta avanzata delle strategie militari USA e NATO e in questo momento ha un ruolo strategico importante nel supporto alla guerra in Ucraina, a sostegno degli interessi NATO-americani. Lo smantellamento delle basi di morte in Sicilia, a partire da Sigonella e dal MUOS di Niscemi è una delle condizioni per costruire un mondo di pace”.

Durante la mattinata, dalle 10,30, in piazza S. Giovanni, verrà diffuso materiale di propaganda antimilitarista. Alle 11 avrà inizio il comizio di Pippo Gurrieri.