88.000 firme, e Lorenzo è stato operato. E gli altri? La raccolta prosegue

498

“Sono Laura, madre di un bimbo di 4 anni di Ragusa che da 2 soffre di ipertrofia adenoidea, patologia che non gli consente di respirare bene, con conseguenti danni alla sua salute e disturbi del sonno. L’unica soluzione era un’operazione. Dall’estate scorsa, però, Lorenzo – come centinaia di altri bambini – era in lista d’attesa per farsi operare. Troppo tempo per un’operazione semplice ma risolutiva. Anche grazie alle firme di 88mila persone sulla mia petizione, sabato Lorenzo è stato operato. Una grande gioia per noi genitori, offuscata purtroppo dal fatto che centinaia di bambini come Lorenzo ancora aspettano di potersi operare”.

È quanto scrive sulla popolare piattaforma Change.org la mamma di Lorenzo, che una decina di giorni fa aveva annunciato la raccolta di 60.000 firme. Dopo la notizia, Lorenzo è stato finalmente operato. Ma ora Laura non si ferma, perché è necessario che questo diritto venga garantito a tutti.

“Le firme di 88mila persone ci hanno dato un contributo eccezionale e Lorenzo finalmente si è operato e sta bene. Così non è per centinaia di altri bambini che ancora attendono, però. Per questo vogliamo portare la petizione a 100mila firme per poterla inviare alle Istituzioni competenti: la ASP 7, la Provincia di Ragusa, il Comune (all’Assessorato competente), la Regione Sicilia e il Ministero della Salute, per chiedere di adoperarsi per ovviare alla carenza di medici in modo che le liste di attesa per quei bambini si sblocchino al più presto”, scrive Laura.

Per firmare l’appello clicca QUI.