Ragusah24.it


“Uccidete gli animali vaganti”. Sindaco diffidato da associazione di tutela

Il presidente del Nucleo tutela animali: "Non posso esimermi dal segnalare il suo atto alla competente Procura della Repubblica"

Ragusah24 - carabinieri- monterosso

Nell'immagine di repertorio un intervento dei carabinieri a Monterosso per la presenza di animali vaganti

Il Nucleo Operativo Italiano Tutela Animali Onlus, con un proprio atto di diffida indirizzato al sindaco di Monterosso Almo, al Prefetto di Ragusa e per conoscenza al comandante della Polizia Municipale, di revocare immediatamente l’Ordinanza sindacale n. 38 che ordina alle autorità locali di procedere all’uccisione degli animali che vagano sul territorio. In teoria, anche i cani e gatti randagi rientrano nel programma di sterminio ordinato dal primo cittadino.

Dichiarazione di Enrico Rizzi, Presidente del Nucleo Operativo Italiano Tutela Animali Onlus:

Dopo aver studiato l’ordinanza del sindaco, insieme al mio staff legale abbiamo verificato l’assoluta carenza dei predisposti di legge per la sua adozione e la sua piena illegittimità che si traduce di fatto in un ordine criminoso alla polizia locale. Ho chiesto al sindaco di revocare immediatamente l’ordinanza ed a S.E. Prefetto di Ragusa di intervenire con i poteri sostitutivi previsti dalla legge in caso di inerzia del sindaco. Abbiamo anche chiesto al comandante della Polizia Municipale di non dar seguito a quanto ordinato dal sindaco al fine di non commettere illeciti penali. Proprio per l’istigazione a delinquere avanzata dal primo cittadino e l’evidente abuso d’ufficio, non posso esimermi dal segnalare il suo atto alla competente Procura della Repubblica”.