Ragusa: ballottaggio Cosentini-Piccitto e i consiglieri più votati

1

8877 preferenze, quelle ottenute da Giovanni Cosentini che andrà al turno di ballottaggio del 23 e 24 giugno, contro il candidato sindaco del Movimento Cinque Stelle, Federico Piccitto, l’unico candidato a primo cittadino dei grillini che in questa tornata elettorale iblea, ha avuto un buon piazzamento con 4732 preferenze. Decisamente considerevoli i risultati ottenuti dagli altri quattro candidati sindaco, che hanno uno stacco tra loro di poche centinaia di voti. E’ arrivato terzo con 4555 voti Franco Antoci, seguito da Enrico Platania con 4400, ed ancora Francesco Barone con 3953 preferenze e Giovanni Iacono con 3741 voti. Già nelle prossime ore non si esclude che si comincino ad intavolare confronti e discussioni per gli eventuali apparentamenti per il turno di ballottaggio. L’ufficialità degli accordi dovrà giungere entro domenica 16 giugno. C’è poi una sostanziale differenza tra i voti ottenuti dai candidati sindaco e le coalizioni che, rispettivamente, li sostenevano. Iacono ha ottenuto + 44 % di voti rispetto alla lista, Cosentini -46%, Barone + 6 %, Platania + 29, Piccitto + 38 %, Antoci – 24 %. Il consiglio sarà composto da 30 consiglieri. La coalizione che ha sostenuto il candidato sindaco Cosentini, ha ottenuto il 46,11%. Il Pd è in assoluto il partito più votato, in città, e nella coalizione, con 11,94%. I consiglieri che hanno riportato maggiori consensi nel Pd sono Giorgio Massari, Mario D’Asta, Nanny Frasca e Gianni Lauretta. Sempre all’interno della stessa coalizione, con 11,56%, la lista “Ragusa Domani”. I più votati: Peppe Lo Destro, Elisa Marino, Salvatore Gulino e Titì La Rosa. Nella lista Territorio, con 9,63% i tre con maggiori preferenze sono Angelo La Porta che, con 747 preferenze, dovrebbe essere il consigliere più votato, a seguire Raffaele Schembari e Vito Frisina. In casa Udc, che ha ottenuto il 6,75%, i tre più votati sono Sonia Migliore con 700 preferenze, la donna più votata, seguita da Rita Mantello e Salvatore Fidone. In casa Megafono, con 6,24%, i due più votati sono Mario Chiavola e Emanuele Distefano. Il secondo posto, per coalizione, spetta a quella che ha sostenuto Antoci. Il pdl ha ottenuto il 6,5%, i due più votati sono Maurizio Tumino con 607 voti e Salvo Mallia con 382 preferenze. L’altra lista, Movimento Civico Ibleo, ha ottenuto il 5,33% e i consiglieri più votati sono Gianluca Morando e c’è un ex aequo con 249 voti tra Pippo Schembari e Filippo Angelica. Alla terza lista della coalizione, Ragusa Protagonista, non dovrebbe scattare il seggio. Terzo posto per le liste che hanno sostenuto Barone. I seggi scattano solo a Idee per Ragusa con 8,68%. I più votati: Giorgio Mirabella con 514, e poi Maria Malfa e Gianpiero D’Aragona. Per il movimento Città, con 9,63%, ci sono Carmelo Ialalacqua con 447 voti, ed ancora Serena Blundo e Carmelo Tumino. Quinta coalizione è il movimento Cinque Stelle con 9,62%. Il più votato è Antonio Tringali con 503, seguito dallo stesso candidato sindaco Federico Piccitto e da Federico Zara. Infine, sesto posto, con il 7,35% alla lista di Partecipiamo. Il più votato è lo stesso candidato sindaco Giovanni Iacono con 374 preferenze, seguito da Salvatore Martorana.