Bruciata l’auto del dirigente comunale Giuseppe Sulsenti

23

Ha tutta l’aria di un grave atto intimidatorio il fatto di cronaca che si è verificato stanotte a Vittoria. Mancavano pochi minuti all’01.30 quando ignoti hanno dato alle fiamme l’auto del dirigente del comune di Vittoria Giuseppe Sulsenti. Le fiamme hanno arrecato gravi danni al mezzo, una Volvo s60 parcheggiata in via Dei Mille, ed annerito il prospetto dell’edificio, disabitato, prospiciente il veicolo. Sul posto i vigili del fuoco di Vittoria che hanno domato l’incendio e raccolto elementi utili alle indagini, avviate dalla polizia di Vittoria che non esclude al momento alcuna pista. Sulsenti, pare sia stato già sentito dagli inquirenti, ed avrebbe dichiarato di non sapersi spiegare i motivi di un simile gesto anche se si farebbe strada il timore che il vile attentato possa essere riconducibile alla sua attività di componente il cda della Vittoria Mercati. Non si escluderebbe, ancora, ma si tratta di indiscrezioni non confermate dagli operatori di polizia,   che l’incendio potrebbe essere un atto ritorsivo alla luce delle recenti iniziative messe in atto al mercato di Fanello dove, tra le altre cose, sono entrate in funzione le 26 telecamere della videosorveglianza e dove è stato riorganizzato il servizio di raccolta dei rifiuti.  Ed intanto, com’era prevedibile, si stanno moltiplicando gli attestati di solidarietà a Sulsenti che proprio stamattina aveva in programma una partecipazione al teatro Vittoria Colonna nell’ambito del convegno “Progetto Streets, strategia integrata per un trasporto sostenibile Italia-Malta”. Il Presidente della Vittoria Mercati, Emanuele Garrasi ha dichiarato: “Abbiamo appreso la notizia del vile atto incendiario di cui è stato vittima l’amico e collega Giuseppe Sulsenti e vogliamo esprimere con forza la nostra personale solidarietà, vicinanza e gratitudine per la professionalità, correttezza ed onestà con la quale opera per la Vittoria Mercati e per il Comune di Vittoria. Siamo certi che le Autorità sapranno fare immediatamente luce su quanto accaduto”. Anche il Partito Democratico di Vittoria, il Gruppo Crocetta Presidente e il Gruppo Incontriamoci condannano il vile atto incendiario ai danni del ragioniere capo del Comune di Vittoria. “Si tratta di uno dei migliori dirigenti vittoriesi, uomo rigoroso e serio professionista – scrivono in un comunicato congiunto – e vogliamo lanciare un appello alle forze dell’ordine affinché siano tutelati e salvaguardati coloro i quali, per la funzione che svolgono, sono esposti a pericoli di incolumità”. Solidarietà è arrivata anche dai concessionari del mercato ortofrutticolo di c.da Fanello.