Tribunale, si attendono le decisioni del Tar

0

Il ricorso al Tar presentato dal Consiglio dell’Ordine degli avvocati di Modica contro la soppressione del Tribunale è stato discusso ieri e ora si attende la decisione dei giudici, che si sono ritirati in Camera di Consiglio. Gli avvocati Francesco Stornello e Antonio Borrometi hanno presentato un’articolata memoria, facendo leva sui punti di forza del Palazzo di Giustizia modicano, a cominciare dall’edificio nuovo di zecca, dotato di parcheggi e antisisimico. Gli avvocati hanno puntato a dimostrare come, a seguito dell’accorpamento di Modica a Ragusa, siano stati disattesi il principio di una maggiore efficienza, che stava alla base della riforma, e quello del risparmio: oltre alla attuale “paralisi” del sistema, è paradossale che si debbano impiegare da parte del Comune di Ragusa dei fondi non indifferenti per adeguare i locali che dovranno ospitare le nuove aule della giustizia, lasciando invece inutilizzato l’edificio di Modica.

Il Consiglio dell’Ordine degli avvocati di Ragusa, però, si è costituito avverso il ricorso al Tar da parte dei colleghi modicani. Gli avvocati iblei hanno puntato, tra le altre cose, sulla posizione baricentrica di Ragusa e sulla distanza irrisoria tra Modica e Ragusa, che non permette, secondo la riforma della geografia giudiziaria, la sussistenza di entrambi i tribunali.