Stefano Martorana: “Abbiamo votato un bilancio solido”

0

“Solidità, rispondenza tra le varie voci previste nei capitoli di spesa, in controtendenza con le precedenti gestioni, dissennate”. Così stamani l’assessore al bilancio del comune di Ragusa Stefano Martorana in merito al bilancio e in risposta alle affermazioni rese qualche giorno fa da quattro consiglieri di opposizione che hanno fortemente criticato lo strumento finanziario di palazzo dell’Aquila. Ecco perché l’assessore Martorana, alla luce di tali critiche, pone ben sette domande ai consiglieri di minoranza che facevano parte delle precedenti amministrazioni. “Perché è stato applicato a giugno 2012 un avanzo presunto di 800 mila euro e utilizzato per finanziare spese generali del Comune? Perché è stato inserito nel bilancio di previsione, sempre del 2012, un recupero Ici di un milione e mezzo, a fronte dell’effettivo recuperato pari a 100 mila euro? Perché le entrate della legge su Ibla sono state appostate in modo anomalo sula voce entrate correnti, piuttosto che su entrate in conto capitale, forse per non aumentare le tasse? Perché i proventi idrici sono stati sovrastimati e le bollette energetiche sottostimate? Sono domande – conclude Martorana – su cui attendo risposte”.
Rispetto poi l’ipotesi di trasmettere il bilancio ad una verifica da parte degli organi competenti, segnatamente la Corte dei Conti, come annunciato dai quattro consiglieri di opposizione, giunge puntuale la replica di Martorana: “La ritengo una provocazione, perché a quel punto chiederemmo una verifica sui bilanci precedenti di Palazzo dell’Aquila e ne vedremmo delle belle”.