“Se questa è una spiaggia…”. I residenti si ribellano per l’abbandono di Punta di Mola

2

Levata di scudi dei residenti di Punta di Mola e non solo, davanti alla bocciatura dei consiglieri di maggioranza ragusani all’odg proposto dai consiglieri di opposizione in merito alla zona balneare in questione.

Nell’odg, si chiedevano la pulizia dell’intera spiaggia e la rimozione delle alghe che, putride e maleodoranti, non consentono la fruibilità dell’arenile. Alla notizia della bocciatura, sono cominciate le segnalazioni relative a tutta la zona che va proprio da Punta di Mola al villaggio Gesuiti, località balneari considerate da anni tra le più belle ed eleganti della provincia di Ragusa. Alghe a parte, le segnalazioni hanno riguardato tutta la pulizia dei cigli stradali, delle piazzette tra Puta di Mola e Gesuiti, la pulizia delle strade, che a detta di alcuni, non vengono effettuate da mesi.

Le fotografie del resto, sono alquanto evocative. Risulta inoltre che la piazza duca degli Abruzzi nella centralissima ed affollatissima marina di Ragusa, venga pulita solo due volte a settimana, e che le aiuole d’ingresso alla frazione balneare di Ragusa, siano in stato di abbandono.

Pare che l’amministrazione comunale, l’8 di luglio abbia detto che nel giro di un paio di giorni, tutto sarebbe stato ripulito. Ma secondo molti residenti, visto lo stato in cui versa tutta la zona, appare difficile a stagione avanzata, ripristinare il tutto. Intanto marina di Ragusa e dintorni, è presa d’assalto da centinaia di turisti stranieri.