Disoccupati e preoccupati: il Piano Giovani ha qualche intoppo on line

4

Il Piano Giovani che tante speranze sta dando ai giovani disoccupati siciliani, non manca di dar loro anche tante preoccupazioni: sin da quando, una settimana fa, è stata aperta la presentazione delle candidature, non sono mancate le polemiche.

Prima, perché ad avere le prime possibilità di approfittare del bando saranno gli 800 giovani “più veloci” e non i più meritevoli: al tirocinio avranno accesso coloro che per primi si sono registrati sul portale, mentre gli altri resteranno al momento fuori (la seconda tranche dovrebbe partire, però, già il 1 agosto). Adesso, per via dei veri e propri “assalti” ai centri per l’impiego (ovvero gli uffici di collocamento) che devono rilasciare ai partecipati la cosiddetta “dichiarazione di immediata disponibilità al lavoro” (DID) e firmare il “Patto di servizio“.

Ora, l’Assessorato regionale al lavoro sta cercando di correre ai ripari: secondo una circolare pubblicata sul sito dell’assessorato a firma del dirigente generale, Anna Rosa Corsello, dalle 10 di martedì 22 luglio le due certificazioni si potranno ottenere online e si potrà scegliere un Centro dell’impiego indipendentemente dalla propria residenza o domicilio. Il Patto di servizio online, oltre al Did, si potrà ottenere all’indirizzo www.didonline.cosicilia.it.

Nella stessa circolare è stato stabilito che chi si è registrato sul portale www.pianogiovanisicilia.com prima di avere i due documenti si potrà perfezionare l’iscrizione inserendo la data di sottoscrizione del Patto di servizio online.
Questi due strumenti saranno poi utilizzabili anche per altri bandi, come quello di “Garanzia Giovani”.