In memoria di Mons. Tidona: uomo di cultura e sacerdote tra la gente

5
Una messa per padre Tidona

Da 21 anni era il parroco della Cattedrale, per un ventennio era stato il vicario generale della diocesi di Ragusa, scelto dall’allora vescovo, Angelo Rizzo.
È morto, alle tre del mattino di giovedì, monsignor Carmelo Tidona, che appena qualche mese fa aveva compiuto 75 anni.

Molteplici i suoi impegni, dall’insegnamento all’Istituto teologico ibleo alla presidenza della Fondazione San Giovanni Battista.

Ma era il sacerdozio il centro della sua vita. Sacerdote molto legato alla gente e ai suoi bisogni, don Tidona. In un quartiere critico, come quello del centro storico, ha cercato di favorire l’incontro e la condivisione. Ha “accettato” la grande sfida della multiculturalità in un centro storico in cui la presenza di cittadini non italiani è sempre in continuo aumento. Oratorio, gruppi per giovani e meno giovani, catechesi, scout. La parrocchia Cattedrale è un luogo vivo nonostante il centro storico sia sempre più spopolato.

E questo fermento lo si deve anche all’impegno di padre Tidona che ha sempre puntato sui giovani. Un’intuizione profetica potrebbe dirsi quella di dare in mano ai giovani l’organizzazione della Festa del Patrono San Giovanni Battista.
I giovani hanno onorato questo impegno con grande passione e ottimi risultati. Padre Tidona li ha sempre accompagnati con la saggezza, l’esperienza e una ottima dose di fiducia. In lui grande era la fede e la devozione, con particolare affidamento alla Madonna.

In occasione della festa della Vergine del Carmelo, un mese fa, la statua proveniente dal Santuario del Carmine – come ormai è tradizione – era stata portata in Cattedrale. Padre Tidona ha accolto la Madonna donandole un mazzo di fiori, poi ha pregato insieme ai fedeli.
È morto nella vigilia della festa della Madonna Assunta, nel giorno in cui – per un’antica tradizione – a chi chiude gli occhi per riaprirli in cielo, la Bontà celeste assicura una particolare protezione.
L’annuncio della morte è stato dato alla Diocesi dal vescovo, Paolo Urso. Anche il Comitato dei festeggiamenti del Patrono ha voluto ricordare il parroco Tidona, che proprio l’anno scorso aveva celebrato i 20 anni di guida della chiesa di San Giovanni.

La camera ardente verrà allestita sabato a partire dalle 09.00 in Cattedrale. Alle 11.00 i solenni funerali celebrati da monsignor Paolo Urso. Numerosi i messaggi di cordoglio, tra i primi quello del sindaco e dell’intera giunta comunale di Ragusa.