Ispica, le straripanti primarie del PD mettono in moto la campagna elettorale

0

Le primarie del Partito Democratico di domenica scorsa, (stra)vinte da Pierenzo Muraglie, hanno messo in moto la macchina della campagna elettorale anche per gli altri soggetti in campo.

Gianni Stornello, lo sfidante del secondo circolo, è ritornato alla carica: “I militanti possono anche cambiare idea, ma i consiglieri comunali di centro-destra, che nei giorni feriali sostengono in aula l’Amministrazione comunale e la domenica vengono a votare alle Primarie del Pd, sono la più evidente dimostrazione di un accordo politico su cui occorre fare chiarezza e riflettere”.

È lo stesso commento del movimento “Noi per Ispica”, lanciato già nelle scorse settimane da Francesca Lissandrello, che ha commentato: “Vista la partecipazione di vari generi alle primarie del PD, sarà difficile per il candidato vincente Muraglie dichiarare posizioni alternative a chi che sia. È stato evidente l’apporto a Muraglie, peraltro dichiarato, degli ambienti più vicini al Nuovo Centro Destra. L’inciucio è servito. La mancanza di scrupoli totale”.

Lissandrello interviene anche in merito alla “vox populi”, che vedrebbe possibile l’ipotesi che scenda in campo come candidato sindaco l’ex prefetto di Palermo Giuseppe Caruso: “Persona molto competente e autorevole, sia a livello regionale che a livello nazionale. È un ispicese autentico, che ha sempre rispettato e amato le sue radici”.
“In questo momento delicato e difficile della vita cittadina, il movimento politico Noi per Ispica, guarderebbe alla sua figura come sindaco, ritenendolo l’uomo giusto nel momento giusto.
Sarebbe in grado di risanare il comune e avrebbe in mano gli strumenti giusti per inserire Ispica nei programmi più importanti della amministrazione regionale e nazionale, nei settori dello sviluppo, dei servizi e del turismo”.