Ustica, la quarta ipotesi. Il nuovo film di Martinelli sarà girato anche a Modica

6
Il sindaco di Modica, Ignazio Abbate con il regista Renzo Martinelli

Si intitola Ustica, la quarta ipotesi, è il il film che il produttore e regista Renzo Martinelli sta mettendo in cantiere e vedrà come location anche Modica.

Si tratta di una produzione italo-belga, che sarà girato nel grossetano in Toscana, a Roma, in Lucania e, appunto, a Modica. E proprio a Modica si stanno individuando alcuni privati che possono sostenere il film. Massimo riserbo sulla trama ma, secondo quanto riferisce lo stesso Martinelli, la storia si fonda su alcuni nuovi aspetti della vicenda legata a uno dei casi più controversi della storia della nostra Repubblica.

Il regista e produttore, mercoledì 5 marzo, ha incontrato il sindaco Ignazio Abate, al quale ha esposto le esigenze logistiche della produzione.
Il primo ciak scatterà lunedì 20 aprile e l’ultimo alla metà di agosto, perché il film sarà presentato al prossimo Tiff – Toronto International film festival – in programma per la prima settimana di settembre.

Di grande caratura il cast degli attori, con protagonista F. Abraham Murray (76 anni, americano, è noto al grande pubblico per aver interpretato, tra gli altri: Salieri in Amadeus, per il quale ha vinto l’Oscar, e il terribile inquisitore Bernardo Gui ne Il nome della rosa), Caterina Murino e Marco Leonardi.

Le riprese a Modica saranno girate al Duomo di San Giorgio e in un palazzo nobiliare del centro storico. Anche la città offrirà il suo stuolo di comparse: “Un’altra buona occasione per Modica”, commenta il sindaco Abbate: “per veicolarne l’immagine grazie alla ripresa di alcuni scorci molto significativi del nostro centro storico. Peraltro, si tratta di un film di grande impegno civile che non mancherà di appassionare il grande pubblico che su un tema scottante come Ustica e le sue vittime, gli intrighi internazionali e i perché senza ancora una risposta, non farà mancare di certo il proprio interesse”.