Ottanta opere a Modica per celebrare gli ottant’anni di Guccione

12

Ultimi preparativi per la mostra-evento dell’anno a Modica. Un inedito e articolato omaggio a Piero Guccione, nel mese del suo 80esimo compleanno. La mostra s’intitola “Piero Guccione. Lo stupore e il mistero del Creato”, sarà ospitata dal 22 maggio e fino al 22 luglio (ex Convento del Carmine, piazza Matteotti) e vede la cura di Paolo Nifosì e Tonino Cannata.
Ottanta le opere giunte in questi giorni da tutta Italia, grazie alla collaborazione di collezionisti che hanno accolto di buon grado l’invito del sindaco di Modica, Ignazio Abbate, promotore dell’iniziativa, a prender parte a questo straordinario omaggio al “maestro della luce”.

L’inaugurazione, in programma alle 19.30 di venerdì, sarà preceduta da un momento di studio e riflessione sull’opera del Maestro. L’appuntamento è per le 18.30 nell’Auditorium Pietro Floridia (accanto al Convento che ospita la mostra). Dopo la presentazione del curatore, lo storico dell’arte Paolo Nifosì, che illustrerà i cicli pittorici in mostra e il criterio di selezione adottato per questa esposizione – la più ampia e documentata mai realizzata in Sicilia – la parola passerà a Marco Goldin, critico e curatore d’arte, profondo conoscitore dell’arte del maestro.