Sangiovart Music Contest, pronti gli inediti delle vincitrici della seconda edizione

2
san giovart

Prosegue con grande attenzione l’impegno assunto lo scorso anno da parte della casa di produzione discografica Shine Records relativamente all’esito registrato nella seconda edizione di Sangiovart Music Contest, evento realizzato in occasione dei festeggiamenti patronali di San Giovanni Battista e celebrato in piazza San Giovanni a Ragusa il 28 agosto dello scorso anno.

L’etichetta indipendente sta producendo gli inediti dei vincitori. In questo periodo, nelle sale di registrazione di Shine Records, sono impegnate Sofia Minauda e Jessica Campo, che hanno vinto ex aequo il primo premio.

“Con nostro immenso piacere – hanno spiegato il presidente dell’Associazione Shine Records Giovanni Dall’O’ e il vice Vera Sorrentino – stiamo lavorando con grande entusiasmo per dare vita a queste nuove ed inedite produzioni musicali”.

L’inedito di Sofia Minauda è un brano rock con un mood tipo AC/DC, la cui base è stata curata da Francesco Ivan Sante Dall’O’ con la supervisione e le direttive di Giovanni Dall’O’; il testo racconta tematiche legate agli anni ’70 ma sempre di grande attualità.

“Il brano di Jessica Campo – hanno proseguito Dall’O’ e Sorrentino – è molto diverso da quello di Sofia, poiché vogliamo che ogni produzione rispecchi il carattere e la personalità dei nostri giovani artisti e deve essere fedele interprete del loro vissuto e delle caratteristiche cantautoriali di ciascuna”. Il brano di Jessica è una canzone soul con musica arrangiata da Giovanni Dall’O’ su un testo appositamente scritto da Vanessa Mangione, cantante italo-americana attualmente residente negli USA.

Per entrambe le giovani artiste oltre alla produzione dell’inedito, sono previste anche, come stabilito dal regolamento per chi saliva sul podio più alto del contest, la distribuzione negli store e la promozione dei due brani, il tutto a carico di Shine Records.

La seconda classificata è stata Rosy Castello che ha vinto la sola realizzazione dell’inedito. Con Rosy si sta lavorando ad una canzone pop che parla d’amore, un tema intramontabile e che continua ad ispirare la maggior parte degli artisti di tutto il mondo. Il suo brano è curato da Giovanni Niosi con la supervisione e le direttive di Giovanni Dall’O’, mentre il testo è stato composto dal paroliere Osvaldo Raniolo.

“Come etichetta indipendente – hanno commentato Dall’O’ e Sorrentino – è stato grandissimo il piacere che abbiamo avuto nel produrre gli inediti, a cui abbiamo lavorato in prima persona, di tre giovani artiste che riescono a sentire nel cuore le vibrazioni della musica e ad interpretare i brani composti con grande professionalità e profondo rispetto. L’obiettivo di Sangiovart è stato pienamente centrato, ossia consentire a giovani cantanti di realizzare il loro sogno con la vera opportunità di affacciarsi in modo autorevole nel panorama musicale ed avere un posto tutto loro in questo splendido mondo. Intanto è già in moto la macchina organizzativa per la terza edizione di Sangiovart Music Contest che continua a riscuotere importanti e numerosi consensi. In prima linea – hanno spiegato gli organizzatori – anche padre Gino Alessi, parroco della Cattedrale di San Giovanni Battista, l’Amministrazione comunale e il Comitato dei festeggiamenti per San Giovanni Battista. Ancora una volta sarà un lavoro corale che vede impegnati tutti insieme i promotori dell’evento che darà alle giovani eccellenze musicali del nostro territorio una possibilità di emergere e produrre la loro musica”.