Spacciava ai domiciliari, i Carabinieri hanno arrestato un vittoriese pregiudicato

4
Carabinieri

Un vittoriese di 27 anni, pregiudicato e ai domiciliari, è finito in manette ad opera dei Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile, coadiuvati da un’unità cinofila dei Carabinieri di Nicolosi e del cane Auro.

Il giovane era da tempo monitorato dai Militari, che avevano notato un andirivieni di ragazzini nei pressi della sua abitazione di Contrada Forcone. All’interno, al termine di una perquisizione, abilmente celate nella biancheria di casa, sono stati trovati oltre 13 grammi di hashish suddivisi in 2 pezzi, quasi 3 grammi di cocaina suddivisi in 8 involucri, 1 bilancino di precisione e materiale atto al confezionamento. Nascosti c’erano anche 230 euro in contanti, ritenuti provento dello spaccio.

Il blitz è scattato al termine di una lunga attività fatta di servizi di osservazione e pedinamenti per monitorarne i movimenti e che avevano consentito di appurare le frequentazioni sospette con diversi giovani. Il 27enne è stato prima condotto in caserma, a Vittoria, e poi nuovamente sottoposto ai domiciliari, su disposizione del sostituto procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Ragusa, dottor Puleio, dinanzi alla quale dovrà rispondere del reato di spaccio. Ora, al vaglio degli investigatori, che stanno proseguendo le indagini, c’è la posizione del pregiudicato, per accertare l’eventuale complicità di altri criminali, e il canale di approvvigionamento della droga.