Per il Modica c’è l’iscrizione, ma non c’è un euro. E avanza l’ipotesi di una nuova dirigenza

0
Comiso calcio, cambio di società salta
Immagine di repertorio

Il calcio ibleo vive un momento particolare diviso tra le squadre che hanno cominciato a sudare sotto il sole e quelle che sono immerse in una nebbia fitta fitta, dove stentano a vedere un metro avanti a loro. Fra queste il Modica che, nonostante abbia perfezionato l’iscrizione in Eccellenza, non sa ancora quale sarà il suo reale destino.

Anche perché l’iscrizione è avvenuta solo online ed ancora non è stato versato nemmeno un euro cosa che dovrà essere fatta entro il 31 luglio. Quindi la notizia dell’iscrizione lascia il tempo che trova ed è servita forse all’attuale dirigenza per prendere tempo in attesa di passare la palla ad un nuovo gruppo ,ammesso che ci sia relamente qualcuno interessato a subentrare.

Ed è per questo che intanto in città si muovono i primi passi per costitutire una società ex novo. Si dovrebbe chiamare “Modica città della Contea” e sarà ufficializzata in un incontro con l’amministrazione. La presenza del fantasma del Modica Calcio blocca, però, di fatto, ogni possibile creazione di un altro sodalizio, visto che a Palermo difficilmente accetterebbero l’ammissione di un’altra squadra in Promozione o Prima Categoria essendo ancora legalmente “viva” la vecchia società.

Se verrà creata, la nuova società giocherebbe al vecchio Vincenzo Barone e potrebbe includere nella dirigenza anche un rappresentante della tifoseria che da tempo ha abbandonato l’attuale dirigenza del Modica 1932. Ammesso e non concesso che il duo Bellia – Failla riuscisse a trovare le energie per affrontare la nuova stagione, con quali calciatori? La maggior parte, quelli forti di sicuro, hanno già trovato una collocazione. Chi è ancora senza squadra è perchè non ha proprio mercato. E chi sarebbe l’allenatore che accetterebbe di sposare un’avventura così in salita? Sono interrogativi che ci dovremo tenere ancora qualche giorno.