Lite furibonda a Comiso, davanti ad una bambina. Deve intervenire la Polizia

0

Violenta Rissa, ieri, nei pressi di un’abitazione di in via Cucuzzella, angolo via San Leonardo, a Comiso. A segnalare quanto stava accadendo, tra l’altro davanti ad una bambina di 8 anni, è stata una chiamata al 113.

Quando gli agenti sono giunti sul posto hanno trovato un uomo e una donna intenti a litigare per motivi alquanto futili: uno dei due, infatti, accusava l’altro di lanciare la spazzatura dal balcone sul suo autocarro parcheggiato.

Ne è venuto fuori un diverbio dai toni molto accesi e scurrili al termine del quale l’uomo, incurante della presenza della figlia della donna, ha colpito la signora al volto con uno schiaffo molto forte, che l’ha fatta barcollare e cadere. A quel punto la situazione ha rischiato di degenerare perché sono sopraggiunti anche il marito della donna e il figlio maggiore che hanno colpito l’aggressore, per soccorrere il quale è stato necessario richiedere l’intervento di un’ambulanza del 118.

L’uomo, infatti, presentava una ferita da taglio all’addome di 15 cm e perdeva molto sangue. I medici del pronto soccorso lo hanno giudicato guaribile in 8 giorni, ma alle cure dei sanitari sono dovuti ricorrere anche i tre familiari.

Il referto parla di contusione al collo, trauma contusivo facciale e articolazione scapolomerale per complessivi 4 e 5 giorni di prognosi. La Polizia, a quel punto, ha fatto scattare le denunce a carico dei tre uomini, di 43, 36 e 19 anni, per lesioni personali e rissa.