Evento di solidarietà: in scena “Cu si ferma all’apparenza sbagghia spissu la sintenza”

0

Il progetto Aiutiamoli a crescere in Uganda

Una grande festa di solidarietà. E’ quella in programma domenica 6 dicembre al Teatro Tenda di Ragusa, a partire dalle 17,30. A promuoverla l’istituto comprensivo Vannt’Antò a sostegno del progetto “Aiutiamoli a crescere (Per lo sviluppo dei popoli africani)” attivato dall’ufficio Insegnamento religione cattolica della Diocesi di Ragusa.

Protagonista la compagnia teatrale “Tantu ppi’ babbiari” formata dai genitori degli alunni del plesso di San Giacomo che porteranno in scena “Cu si ferma all’apparenza sbagghia spissu la sintenza”, commedia in tre atti scritta e diretta da Maria Grazia Avola.

Ci sarà anche un gradito ospite d’onore, vale a dire il Catarella della serie tv “Il commissario Montalbano”. L’attore che lo interpreta, Angelo Russo, ha sposato il progetto di beneficenza. “Già dallo scorso anno – afferma il dirigente scolastico della Vann’Antò, Rosario Pitrolo – abbiamo partecipato attivamente a questa iniziativa e vogliamo ripeterla anche stavolta per animare ulteriormente un percorso interculturale oltre a un itinerario di crescita legato alla convivenza civile. Saranno i genitori di San Giacomo a mettere in scena questa commedia. Il tutto senza alcun fine di lucro ma, anzi, con un obiettivo nobile che è una raccolta fondi per fare in modo che possa essere completato il progetto in Uganda, nella diocesi di Kotido, già avviato da qualche tempo”.

 

E’ il direttore dell’ufficio diocesano Irc, il preside Giuseppe Cugno Garrano, a chiarire più nel dettaglio a che cosa serviranno le risorse economiche raccolte. “In questa zona sperduta del Paese africano – aggiunge – sono già state costruite sei aule. E’ un istituto secondario realizzato secondo i parametri della formazione inglese. Affinché possa essere riconosciuto definitivamente dal Governo serve realizzare anche tre laboratori (Fisica, Scienze naturali e Chimica). I lavori sono già a buon punto ma abbiamo bisogno di altri fondi per poterli completare. Ecco perché ringraziamo l’istituto comprensivo Vann’Antò per avere ideato questa iniziativa che servirà ad avvicinarci ulteriormente allo scopo. La scuola è stata dedicata a Giovanni Paolo II e nei mesi scorsi siamo stati in Africa, c’era anche il vescovo emerito Paolo Urso, che crede molto in questa iniziativa, per inaugurare un’altra parte dei lavori”.

L’evento di domenica gode del patrocinio del Comune di Ragusa. Chi intende partecipare potrà farlo con una offerta volontaria per contribuire al progetto in questione. Il consigliere comunale Mario Chiavola, seguendo da vicino le attività di San Giacomo, dice: “E’ un appuntamento di valore che mette in luce, qualora ce ne fosse di bisogno, il gran cuore dei residenti di questa frazione di Ragusa. I quali hanno lanciato la proposta che è stata subito raccolta, con estrema attenzione, dal prof. Pitrolo. Tutti hanno fornito il loro contributo per la piena riuscita dell’evento. Quindi non ci resta che lanciare un appello affinché la partecipazione possa essere numerosa. Ricordando che oltre ad assistere a una commedia divertente, ideata e interpretata da cittadini di San Giacomo, ci sarà l’opportunità di fornire il proprio sostegno a una causa solidale di notevole spessore”.