Altri acquisti per la Volley Modica: arrivano i fratelli Battaglia

67

Mentre si avvicina il momento dell’esordio in campionato, gli uomini mercato della Volley Modica continuano nel loro lavoro di rafforzamento e completamento del roster.

Linea verde è l’imperativo categorico di questa sessione di mercato. E su questa direttiva si devono leggere gli arrivi di due promettentissimi giovani dall’Avola, i fratelli Paolo e Roberto Battaglia. Cresciuti nel Volley Avola di Roberto Bugliarelli, che li ha scoperti e lanciati, i fratelli Battaglia nonostante la giovane età vantano già un curriculum di tutto rispetto. L’anno scorso per loro importante stagione con la maglia del Castellana Grotte che ha contribuito a mettere esperienza sulle loro spalle. Un’esperienza di cui sicuramente faranno tesoro a Modica.

Sono due giocatori molto duttili che posso adattarsi a più ruoli. Su di loro credono molto la società ed il tecnico Corrado Scavino che storicamente riesce a tirare fuori il meglio dai giovani (uomini o donne che siano) che ha allenato nella sua lunga carriera. E su di loro era pronto a scommettere anche un grande nome delle panchine italiane, Marco Bonitta che avrebbe voluto portarli a Ravenna per far parte del progetto giovani a livello nazionale, Club Italia. Ma i fratelli avolesi hanno preferito rimanere vicino casa e dopo un periodo di prova sono stati presi dalla Volley Modica, società che già in passato ha dimostrato di saperci fare con le nuove leve.

Paolo, schiacciatore, classe 1998, 198 cm di altezza, reduce dalla stagione a Castellana Grotte dove ha disputato il campionato di B2, le finali nazionali U19 e la Junior League. Roberto è il “piccolo”. 2 metri di altezza, 16 anni di età, anche lui a Castellana ma nell’organico di serie C. Agisce prevalentemente da schiacciatore ma si trova bene anche da opposto. Ha vinto il Trofeo delle Regioni con la Puglia.

Il DG Scavino li ha voluti fortemente: “Insieme al tecnico e alla dirigenza siamo stati molto felici di poterli accogliere nella nostra famiglia. Con loro due si va a completare un organico che riteniamo assolutamente competitivo che venderà cara la pelle ad ogni partita. Il nostro obiettivo è far bene in questo primo campionato di B Unica e lanciare quanto più in alto possibile i nostri giovani“.