A scuola di Salsa, il ‘fenomeno’ che sta conquistando gli Iblei

176

Un sapiente mix di ingredienti ben dosati e combinati al fine di dare un prodotto dal gusto insuperabile ed inconfondibile‘ è la definizione spagnola del termine Salsa che spiega perfettamente cosa sia e cosa racchiuda questo ballo.

Ma cominciamo dal principio per spiegare un ‘fenomeno’ che sta prendendo sempre più piede non solo in tutta Italia, ma anche nella provincia iblea. Per comprendere meglio questo mondo ci siamo rivolti ai maestri della scuola di ballo Siculatino di Ragusa.

La Salsa – ci spiega Salvo la Cognata, direttore e fondatore insieme alla moglie Clara Cavalieri della scuola di ballo – arriva nella nostra penisola negli anni ’90. Periodo in cui vi è stato un vero boom. A farla conoscere sono stati proprio i latini americani che hanno portato da noi, non una nuova moda, come molti la definiscono, ma una vera cultura. La differenza è sostanziale perchè la cultura non è evanescente come la moda, ma diventa un modo di vivere, di pensare, che si radica dentro trasformandosi in passione”.

Di contro – incalza Clara – non è neanche una danza accademica, dove tutto è standardizzato. Ogni persona che balla Salsa la può personalizzare in base alla musica, alla propria personalità, alla propria indole perchè è un ballo che nasce per strada e come tale aperto alle contaminazioni”.

In realtà su questo punto, ci spiegano, ci sono due differenti correnti di pensiero, i tradizionalisti e gli innovatori che vi mescolano altri ritmi come l’Hip hop, il Reggaeton, e altri.

[youtube]https://www.youtube.com/watch?v=vwp65MUenoY[/youtube]

Dunque, un ballo che non può essere considerato univoco, ma che al proprio interno racchiude tanti stili diversi: Cubana, dai ritmi africani, dove le figure si eseguono in maniera circolare, Portoricana, si balla in controtempo con andamento lineare ed è molto elegante, Los Angeles è una salsa molto veloce, con figure acrobatiche e spettacolari e infine Colombiana, con ritmo velocissimo, in cui si ballano tutti i tempi musicali senza pause.

All’interno di questi differenti stili – continua a spiegarci Clara – esistono poi diversi modi di ballare: c’è la salsa ‘delle origini’ quella nata nei Paesi latini dove l’obiettivo è il corteggiamento della donna da parte dell’uomo, lì a vincere sono soprattutto passione e chimica. Poi c’è la Salsa da competizione, quella ballata per le gare della Federazione Italiana Danza Sportiva e infine quella per gli spettacoli e i congressi, con coreografie studiate per dare visibilità al lavoro svolto, una sorta di vetrina insomma”.

[youtube]https://www.youtube.com/watch?v=ZhtUGcrjS-0[/youtube]

Uno degli aspetti positivi di cui ci rendiamo conto non appena varcata la soglia della scuola è che piace proprio a tutti, senza distinzione di età: “Inizialmente erano soprattutto le persone adulte – ci spiega Salvo – che si avvicinavano a questo mondo, ma adesso la situazione è cambiata, ora ballano Salsa tutti dai bambini agli over 60”.

La Salsa è un mondo vasto e colorato, dove la comunicazione tra i ballerini è fortemente incentivata e la voglia di divertirsi gioca un ruolo chiave.

[youtube]https://www.youtube.com/watch?v=7eGzq0kKN6s[/youtube]

Le persone che hanno voglia di stare bene troveranno, di conseguenza, in questo ballo un’ottima attività sportiva, un giusto connubio tra allenamento ed espressività del proprio essere. A parlarci dei benefici è Umberto Di Natale, uno dei collaboratori della scuola di ballo: “I vantaggi che si ricevono dalla salsa sono tanti. Fisicamente l’elevata capacità aerobica richiesta e allenamento specifico e mirato permettono di ridurre lo stress, aumentare l’energia, migliorare la resistenza e la coordinazione. Inoltre si raggiunge un’elevata attenzione del proprio aspetto, ogni dettaglio è fondamentale per chi non relega la Salsa al solo hobby settimanale”.

E poi – aggiunge Giuseppe Trombadore, un altro collaboratore della scuola – anche a livello caratteriale aiuta molto questa disciplina, perchè permette di socializzare con tante persone. Oltre alle lezioni infatti, si crea un gruppo che condivide la stesse passione, che si incontra nelle serate ‘sociali’ per divertirsi, scambiarsi idee e soprattutto per ballare.  Inoltre, la danza richiede di memorizzare passi e lavorare con un partner, ciascuno dei quali fornisce sfide mentali che sono cruciali per la salute del cervello”.

I vantaggi di imparare a ballare Salsa sono dunque infinite. Non è tempo di provare?

[youtube]https://www.youtube.com/watch?v=kuO9YHuu6Gs[/youtube]