Punta Braccetto, ragazzino di dieci anni cade in un pozzo di sei metri

3
I carabinieri al lavoro per individuare eventuali responsabilità

I genitori stavano facendo aperitivo in un locale a ridosso dei canalotti, il bambino giocava a poche decine di metri di distanza, in un terreno incolto. A un certo punto il terreno gli è sprofondato sotto i piedi ed è caduto giù, in un pozzo profondo circa sei metri. 

Ha iniziato a piangere e chiedere aiuto. Alcuni ragazzi che giocavano in zona lo hanno sentito, hanno chiesto aiuto. Immediatamente il papà e il titolare del ristorante dove l’uomo stava prendendo l’aperitivo si sono calati giù e hanno recuperato il ragazzino.

Era impaurito e con numerose escoriazioni, ma per fortuna in buone condizioni. Sul posto i carabinieri che hanno provveduto a trasportarlo alla Guardia medica: la prognosi è di sette giorni.

L’episodio è accaduto a Punta Braccetto, ieri sera, verso le 20,30. Protagonista della disavventura un ragazzino di dieci anni, figlio di una coppia di Malta in vacanza in provincia di Ragusa. La coppia ha presentato denuncia ai carabinieri. Pare che il pozzo non fosse opportunamente sigillato, per questo – essendo coperto da vegetazione – il ragazzino c’è caduto dentro senza accorgersene.

Ovviamente saranno le indagini a individuare eventuali responsabilità a carico dei proprietari del lotto. 

La famiglia maltese ha già fatto rientro a casa.