Vittoria piange Ubaldo Balloni: una vita in politica, e fu anche Sindaco

44

Vittoria piange oggi uno dei suoi figli più illustri. Al termine di una breve malattia, è morto Ubaldo Balloni, una vita in politica e al fianco delle istituzioni, sempre fedele ai valori della sinistra. E’ stato più volte consigliere comunale e assessore, giungendo a ricoprire la carica di Sindaco della città a cavallo tra gli anni ’50 e ’60, fino all’ottobre del 1963 quando fu costretto alle dimissioni a causa della crisi interna a quel Partito Comunista al quale aveva aderito sin da giovanissimo.

Balloni era nato il 25 maggio 1924 e aveva 94 anni. Come segretario dei giovani comunisti fece il suo primo comizio nel luglio del ’44, in occasione del primo anniversario della caduta del fascismo. Successivamente fu anche segretario della Camera del Lavoro. Tra le opere per le quali si è speso in prima persona, ricordiamo la statalizzazione liceo scientifico, la continuazione dei lavori del porto di Scoglitti e la costruzione dell’ospedale.