La Madonnina della Gioventù Francescana tra i malati dell’ospedale

181

Ieri sera con grande gioia nella Parrocchia Angelo Custode le fraternità GiFra e Ofs di Ragusa hanno accolto la Madonnina della Gioventù Francescana in occasione del 70° Anniversario della fondazione. Con la Celebrazione Eucaristica presieduta da Don Luigi Diquattro e concelebrata dai Frati Cappuccini della Parrocchia Sacra Famiglia.

“Maria – spiega il parroco – ci guida verso la luce che è Suo figlio Gesù, lei ci insegna ad essere docili alla chiamata di Dio, la statua rappresenta Maria nella sua giovinezza che accoglie nel Suo cuore immacolato la presenza preziosa e silenziosa di Dio, oggi come Giovani siete chiamati anche voi a mettervi in ascolto di Gesù per poter discernere e capire la chiamata Dio ed essere segno di pace. Chiediamo a Maria di guidarci e di impegnarci a essere costruttori e testimoni di speranza e di luce tra i vostri coetanei e dire a Dio “Eccomi”. Dopo la celebrazione le fraternità hanno vissuto un piccolo momento di Agape Fraterna”.

Oggi pomeriggio la Madonnina verrà portata dalla Gioventù Francescana all’Ospedale M. P. Arezzo nel reparto Maternità e Oncologia “proprio perché Maria di Nazareth ci insegna che la vita è un dono prezioso dal suo concepimento come lo è stato il Suo grembo, ma anche  nei vari stadi di sofferenza come la Croce di Suo Figlio e il suo fine ultimo naturale”.